panoramica_ok
insegna

Casa dei nonni

Fienagione.
Tanto lavoro, tante persone, tante storie, tanta passione.
Il pranzo è pronto.
Momento di scambio, momento di gioia, momento di organizzazione.
Nonna Assuntina, dal casale ai campi, ci chiama così:

tularuuuu

Tularù era un richiamo a valle verso uno spazio bello di condivisione.
Vogliamo che continui ad esserlo.
Vogliamo contribuire a fare in modo che la valle reatina sia la prima Social Valley italiana.

greca

Siamo Miguel e Alessandra,

una coppia con due bambini, con anni di esperienze lavorative in ambito culturale, teatrale e musicale. Ci abbiamo messo tre anni per prendere il coraggio e decidere di fare il salto e scommettere su questo posto: Ponzano di Cittaducale, il cucuzzolo di una collina in mezzo alle valli dei fiumi Salto e Velino, in provincia di Rieti.

Nel 2015 siamo stati premiati tra i tre finalisti di RestartApp, un progetto della Fondazione Garrone di Genova per l’avvio di imprese nelle zone appenniniche; un piccolo aiuto che ci ha dato la spinta finale.

E così siamo partiti. Ora Tularù è un’azienda agricola.

Oltre a noi, alcuni amici collaborano in modo affiatato: Valeria Galluzzi, architetto specializzata in bio-costruzione, Lorenzo Acebes che ci dedica ogni secondo libero dei suoi week end, Matteo Mancini, che con la ONG Deafal – Agricoltura Organica Rigenerativa, ci offre supporto tecnico più di quanto sarebbe normale aspettarsi, tutti i soci dell’Associazione Social Valley, l’Associazione Postribù che ci sostiene in tutte le iniziative, le nostre famiglie che ci sostengono con entusiasmo e infinite ore di babysitteraggio.

family_300x300
greca
pugno

L’idea

Tularù nasce con la voglia di raccogliere la sfida del cambiamento e della transizione da un’economia basata sulla produzione intensiva a un’economia qualitativa e di comunità.
Vogliamo creare un centro in cui il valore economico risulti dalla considerazione ed espressione del valore culturale e sociale che ogni processo produttivo e ogni atto di consumo porta con sé, un luogo di sperimentazione per modelli sociali virtuosi.
Abbiamo la straordinaria opportunità di gestire una struttura e un terreno dalle molteplici potenzialità a livello ricettivo e produttivo e vogliamo attivarle in sinergia con il tessuto sociale locale e con il suo patrimonio culturale e tradizionale.

Per questo vogliamo che Tularù sia un Centro di Produzione Sostenibile, che produca energie, cibi e culture.

greca
greca
covone_alpha2